Avviare e gestire la relazione con donne richiedenti asilo e rifugiate che abbiano subito violenza

Avviare e gestire la relazione con donne richiedenti asilo e rifugiate che abbiano subito violenza

Catania 13-14 settembre 2018
Università degli Studi di Catania – Dipartimento di Scienze Politiche

Si stima che che oltre il 90 per cento delle donne che fanno richiesta di asilo in Italia abbiano alle spalle esperienze di violenza. Questo workshop nasce nell’ambito della collaborazione tra UNHCR, Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, e D.i.Re, Donne in rete contro la violenza, rete di 80 organizzazioni che gestiscono centri antiviolenza e case rifugio per donne vittime di violenza su tutto il territorio nazionale, con l’obiettivo di stimolare la costruzione di risposte più appropriate ed efficaci a livello territoriale, per affrontare i bisogni specifici di donne richiedenti asilo e rifugiate che hanno subito violenza.

Il workshop, che utilizza una metodologia partecipativa che valorizza il contributo attivo delle partecipanti, si pone l’obiettivo di:

  • esplicitare il ruolo dei centri antiviolenza e l’interazione con le strutture del territorio nel percorso di superamento dell’esperienza della violenza subita da donne richiedenti asilo e rifugiate;
  • facilitare la collaborazione tra strutture di accoglienza, centri antiviolenza e rete dei servizi territoriali;
  • rendere più efficace il lavoro don la mediatrice culturale quando si affrontano problematiche di violenza di genere: linguaggi, relazioni comunitarie, evoluzione della relazione, dinamiche di potere.

Il workshop è rivolto a operatrici dei centri antiviolenza, mediatrici culturali, operatrici dei centri di accoglienza, esperte e professioniste dei servizi sociali e sanitari del territorio.

Il workshop è stato ideato da D.i.Re in collaborazione con
Associazione Thamaia Onlus
Associazione Le Onde Onlus
Associazione Pronto Donna
Centro Donna Giustizia
Associazione Differenza Donna