Molto Più di 194 a Catania! Presidio Sabato 26 maggio

Molto Più di 194 a Catania! Presidio Sabato 26 maggio

SABATO 26 MAGGIO, ore 17.00-20.00 
PRESIDIO di Non Una di Meno – Catania presso l’OSPEDALE SANTO BAMBINO (via Antico Corso, tra via Torre del Vescovo e Via Plebiscito, pressi Liceo Spedalieri).

Come già avvenuto nell’ottobre 2016 in seguito alla morte di Valentina Milluzzo, e dopo il partecipato Corteo del LOTTO MARZO, la rete femminista di Catania si mobilita ancora in occasione dei 40 anni dall’approvazione della legge 194!

“Alla logica antiabortista che cancella la vita delle donne contrapponiamo la nostra libertà, di scegliere e di lottare collettivamente. Contrapponiamo i nostri desideri, la maternità quando è liberamente scelta e la possibilità di rifiutare l’ordine eteropatriarcale della famiglia.”

Qui l’appello nazionale di Non Una Di Meno:
https://nonunadimeno.wordpress.com/2018/05/12/appello-nazionale-di-non-una-di-meno-verso-i-40-anni-dalla-legge-194/

***
Si è già svolto l’evento:
SABATO 19 MAGGIO, ore 10.00 – Ex Chiesa della Purità (Auditorium) Via Santa Maddalena 29
SEMINARIO a cura della Clinica Legale “Coesione e Diritto (UniCt) e del collettivo RivoltaPagina : “A quarant’anni dalla legge n. 194 del 22 maggio 1978” con – tra le altre – l’ospite Anna Pompili, ginecologa (Roma).

PROGRAMMA:
SEMINARIO della Clinica Legale “Coesione e Diritto”, Dipartimento di Giurisprudenza, Unict in collaborazione con Rivoltapagina, UDI e Thamaia dal titolo: “A quarant’anni dalla legge n. 194 del 22 maggio 1978: ‘Norme per la tutela sociale della maternità e sull’interruzione volontaria della gravidanza”

Introduzione
Adriana Di Stefano, Università degli Studi di Catania

Relazioni
– Rita Palidda, Università degli Studi di Catania
– Anna Pompili, Scuola di specializzazione in Farmacologia Medica, Università Sapienza, Roma

Interventi
– Anna Agosta, Centro Antiviolenza Thamaia
– Elena Caruso, Clinica Legale “Coesione e Diritto”, Collettivo femminista RivoltaPagina
– Rosario La Spina, Dipartimento materno-infantile ASP Catania
– Adriana Laudani, Unione Donne Italiane (UDI) Catania