Invito Stampa: Orfani di femminicidio e diritto all’infanzia

Invito Stampa: Orfani di femminicidio e diritto all’infanzia

INVITO STAMPA

23 febbraio dalle 10.00 alle 11.30

ORFANI DI FEMMINICIDIO E DIRITTO ALL’INFANZIA

Presentazione del progetto RESPIRO
Rete di Sostegno per Percorsi di Inclusione e Resilienza con gli Orfani Speciali

L’evento sarà online sulla piattaforma zoom

È aperto al pubblico ed è necessario registrarsi a questo link:

https://bit.ly/PresentazioneProgettoRespiro

 

La diretta sarà trasmessa anche sul canale Facebook del progetto RESPIRO

 

Qui il programma dell’evento

h 10-10,20 Saluti istituzionali

Marco Rossi-Doria Presidente Impresa Sociale Con I Bambini
Giovanni Visci Presidente CISMAI
On. Paolo Siani Vice-presidente commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza
Videoclip di presentazione del progetto

h 10,30-11,20 Interventi

Sen. Valeria Valente Presidente Commissione parlamentare d’inchiesta sui femminicidi: La legge 4/18 e il suo regolamento attuativo
Fedele Salvatore Cooperativa Irene 95, direttore di progetto: Il progetto RESPIRO
Giuseppe Delmonte Orfano speciale: testimonianza
Maria Grazia Foschino coordinamento rete servizi per il contrasto alla violenza all’infanzia, Regione Puglia: Il protocollo “GIADA” per gli orfani speciali
Vera Squadrito Nonna caregiver: testimonianza

Conclusioni

Simona Rotondi vicecoordinatrice attività istituzionali Impresa Sociale Con I Bambini

Modera
Conchita Sannino Giornalista La Repubblica

 

Sono oltre 2.000 gli orfani di femminicidio in Italia[1]. Gli eventi traumatici e dolorosissimi che i cosiddetti orfani speciali devono affrontare hanno un impatto psicologico devastante con conseguenze su tutta la loro sfera di vita.

L’evento online “Orfani di femminicidio e diritto all’infanzia” vuole portare all’attenzione del pubblico la condizione complessa e sommersa degli orfani speciali alla presenza delle Istituzioni e con testimonianze di vita vissuta.

Sarà anche l’occasione per presentare RESPIRO, un progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e realizzato grazie ad una rete di 13 partner attivi su tutto il territorio nazionale e in particolare in Campania, Calabria, Basilicata, Sicilia e Sardegna. L’intervento quadriennale intende promuovere un modello di intervento e di cura che salvaguardi la prossimità e le relazioni personali di bambini e bambine e vuole favorire un cambiamento culturale, costruendo insieme ai media e ai comunicatori (anche d’impresa) un’alleanza che permetta di diffondere un nuovo approccio alla prevenzione della violenza domestica.

 

“Quando diventi orfana così il dolore ti spezza le gambe e l’aria infinita, che vola ovunque, sembra non esserci più per te…”  (Alessia)

 

Per contatti e interviste:

Ufficio Stampa Terre Des Hommes

Anna Bianchi  a.bianchi@tdhitaly.org  cell 3341691927

Silvia Pochettino  s.pochettino@tdhitaly.org cell 3469546862

 

Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org

 

Realizzato da IRENE ’95 Cooperativa Sociale in partenariato con: Az. Ospedaliera Giovanni XXIII di Bari, Centro Famiglie Catania, Cestrim onlus, CISMAI, CIPM Sardegna, Consorzio CO.RE, Progetto Sirio, Save The Children, Terre des Hommes, Centro Antiviolenza Thamaia, Koinos coop.sociale, Associazione Sinapsi

[1] Dati Osservatorio Con I Bambini – Openpolis 2021

 

Allegati: