CONVEGNO: “Se le donne chiedono giustizia…”

CONVEGNO: “Se le donne chiedono giustizia…”

CONVEGNO

“Se le donne chiedono giustizia…”

Le risposte del sistema penale alla domanda di giustizia delle donne che subiscono violenza da partner ed ex partner.

Nell’occasione, verranno presentati i risultati di un’indagine comparata, realizzata fra il 2010 e il 2011 in Italia (Bologna e Catania), Spagna (Barcellona e Madrid), Romania (Cluj-Napoca e Iasi) e, parzialmente, in Inghilterra (Northumbria).

I risultati ottenuti sono stati raccolti in un volume pubblicato dalla casa editrice il Mulino: Se le donne chiedono giustizia (Bologna, 2013) a cura di Giuditta Creazzo, e verranno presentati nell’incontro pubblico che si terrà il 26 giugno 2014 presso la Sala delle Adunanze del Palazzo di Giustizia di Catania.

L’iniziativa è promossa dall’associazione Thamaia, partner nel progetto Daphne Wosafejus, all’interno del quale è stata realizzata la ricerca.

L’evento è accreditato all’ordine degli assistenti sociali.

locandina

SCARICA IL PDF

Giovedì 26 Giugno 2014

 

SALA DELLE ADUNANZE, PALAZZO DI GIUSTIZIA – Piazza G. Verga, CATANIA

Ore 15.00 apertura iscrizioni

 

PROGRAMMA

 

COORDINA

Avv. Loredana Piazza presidente dell’ Associazione Thamaia Onlus

 

15.45 SALUTI

On.le Dott. Bruno Di Marco, Presidente del Tribunale di Catania

Avv. Maurizio Magnano di San Lio, Presidente Ordine Avvocati Catania

 

INTERVENGONO

16:10 Dott.ssa Giuditta Creazzo, ricercatrice, socia della Casa delle Donne di Bologna;

 

16.30 Prof.ssa Rita Palidda, docente ordinaria di sociologia presso l’Università di Catania, facoltà di Scienze Politiche;

 

17:00 Dott.ssa Marisa Scavo, Sostituto Procuratore presso la Procura della Repubblica di Catania;

 

17:20 Dott.ssa Lina Trovato, Sostituto Procuratore presso la Procura della Repubblica di Catania;

 

17:40 Dott.ssa Flavia Panzano, Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Catania

 

18:00 Dott. Enrico De Masellis, Giudice presso il Tribunale di Catania, seconda sezione penale

 

CONCLUSIONI

 Dott. Fiorentino Trojano, Assessore Armonia Sociale e Welfare Comune di Catania

 

18:30: DIBATTITO