25 Novembre: tutti gli appuntamenti di Thamaia a Catania

25 Novembre: tutti gli appuntamenti di Thamaia a Catania

banner-25novembre-catania

Martedì 25 Novembre
Cortile Platamone, Via Vittorio Emanuele, 121, – Catania – ore 15:30
Fare rete contro la violenza sulle donne: presentazione delle linee guida per operatori e operatrici delle forze dell’ordine e dei servizi sociali territoriali
Convegno organizzato dall’Associazione Thamaia con il coinvolgimento della rete antiviolenza del distretto socio sanitario D16, durante il quale verranno ufficializzati i risultati del lavoro svolto a conclusione del progetto “Figlie di Cerere: percorsi di accoglienza per donne e minori vittime di violenza”.
Martedì 25 Novembre
Piazza Stesicoro – Catania – ore 16:00 – 20:00
Thamaia insieme alle associazioni del territorio si ritroverà in Piazza Stesicoro (lato Est – statua Bellini) per dire no alla violenza maschile sulle donne. Ci saranno banchetti, performance, reading e raccolte firma.
Il centro antiviolenza Thamaia sarà presente con un banchetto informativo.

Martedì 25 Novembre
Adrano – ore 16:30
Lo sportello antiviolenza di Adrano e l’Associazione Thamaia aderiscono all’iniziativa proposta da Zest ( associazione del territorio adranita, appartenente alla rete antiviolenza). La manifestazione  prevede una marcia che attraverserà le vie del centro, da Piazza Cappuccini a Palazzo Bianchi (Piazza Umberto), dove saranno proposte alcune performance.

Martedì 25 Novembre
Teatro Massimo Bellini – Catania- ore 20:30
Contro il vento della violenza – Serata di beneficienza organizzata da Demetra Onlus.
Thamaia sarà presente con un banchetto informativo.
Giovedì 27 Novembre
Palazzo Bianchi –  Piazza Umberto – Adrano – ore 16:00
Conferenza Stampa Lo sportello antiviolenza Viola: potenziamento delle attività e obiettivi futuri
Per l’Associazione Thamaia interverrà la presidente Loredana Piazza; per lo Sportello antiviolenza Viola interverrà la referente di rete Valeria Sicurella
Ore 17:00 Proiezione del film ” Un giorno perfetto” di Ferzan Ozpetek. Seguirà dibattito